Villa Unifamiliare 300mq Sign.ri DM

69 foto

Quando ho visionato per la prima volta la Villa, non era altro che una grande villa come tutte le altre, rimanendo all’ingresso vedevo solo muri contro muri,tutto cupo, ed era strano per una casa di 300mq sentirsi come se fossi all’interno di un monovano; ma qualcosa al momento in cui sono entrato mi ha fatto vedere oltre, ho immaginato un openspace al primo piano eliminando tutto il superfluo e catturando la scala in un corpo di cristallo. Dopo diversi incontri con i clienti, ho cercato di capire i propri gusti, stili, passioni e amori, questo mi ha permesso di rispecchiare le loro personalità nei loro ambienti; Ambienti parlo al plurale perché come in ogni mio Progetto, ogni stanza deve essere diversa, sia di stile, e sia di forme, come se fossero diverse scene di un teatro; Gli ambienti diversi suscitano emozioni e stati d’animo, per questo secondo me devono essere totalmente differenti, gli abitanti non devono essere ospiti della propria casa ma devono rispecchiarsi e durante la giornata possono sentirsi meglio in un’ambiente che in un altro. La Casa Prende il nome di Gold House, perché un filo conduttore unisce gli ambienti differenti di ogni piano, ed è il color “Oro”, ho cercato ad accostare colori, materiali, stili, pur differenti ma che possano accostarsi perfettamente all’oro, filo conduttore lo è un gioco di tondini in ferro che si intrecciano tra diagonali e verticali per tutto il corpo scala avendo la maggior parte un color canna di fucile singoli elementi oro; un elemento così moderno che riesce ad unirsi perfettamente all’intera abitazione a volte “traditional” a volte “modern”.

Commenti