I Colori della Primavera per Decorare Casa

Con l’arrivo della primavera, la voglia di rinnovare casa ritorna sempre più forte, come ogni anno, complici le giornate piene di sole, di luce e di calore. Se i 10 step dell’articolo precedente non vi fossero bastati, nelle righe che seguiranno potrete trovare numerose altre ispirazioni!

Facendo un focus sulle tendenze colore per la primavera, scopriremo numerose idee perfette per rinnovare la vostra dimora con gusto e, perché no, con stili giocosi e allegri, che portino il buonumore anche in casa!
Che si scelga di rinnovare la casa modificandone l’arredo o ritinteggiando le pareti, le scelte cromatiche intraprese condizioneranno necessariamente il risultato. Bisogna dunque agire con consapevolezza e scegliere le tinte più adatte alla nostra casa e alle nostre esigenze!

Prima di procedere oltre, è doveroso approfondire la questione legata alle proprietà delle differenti tonalità di colore.

Le proprietà delle tonalità fredde

Foto di 07am architetti ·
Foto di 07am architetti ·

Il fatto che le tonalità fredde siano quelle che consentano alla nostra mente di rilassarsi maggiormente, è scientificamente provato. I toni chiari del blu e dell’azzurro consentono alla mente di distendersi, portando inoltre in casa un tocco di colore che risulti comunque elegante e sofisticato. Rientrano fra queste tonalità i toni del verde, blu e viola e alcuni tipi di giallo.

Le proprietà delle tonalità calde

Foto di MM+ interni e architetture
Foto di MM+ interni e architetture

Il nome stesso ce lo suggerisce: le tonalità calde sono perfette per trasmettere un *senso di accoglienza e di calore, con una palette cromatica che, se usata saggiamente e con sobrietà, può anche trasmettere brio e allegria alla casa. Una palette calda è costituita da rossi, arancioni, rosa e gialli.

Sfruttare le proprietà del colore: il mobilio

Si può scegliere a questo punto quale sensazione si desidera far trasmettere alla nostra dimora e, sfruttando le tonalità cromatiche, gestire lo spazio di conseguenza. Sia che si scelga di utilizzare tinte calde o fredde, le soluzioni che ci si prestano davanti sono numerose.

Si può ad esempio decidere di utilizzare la tonalità di colore individuata in un unico elemento dell’ambiente, inserendolo in un contesto di tonalità neutre. Ad esempio, nell’immagine che segue, si è operato inserendo un mobile cucina sui toni freddi dell’azzurro in un contesto dove il pavimento e il resto della stanza, arredata con complementi grigi o sui toni del legno, consentono alla nota di colore scelta di risaltare maggiormente.

Foto di Arrex Le Cucine
Foto di Arrex Le Cucine

Sono numerosi gli esempi di soggiorni e cucine che sfruttano questa tecnica. In particolare, un colore di tendenza è il blu, sfruttato per la casa nelle sue differenti tonalità. Questo, si sposa perfettamente con il bianco e il legno. Potrete trovare numerose combinazioni di arredo che vedono coinvolti questi tre elementi assieme, con risultati sempre eleganti e moderni.

Foto della sezione Ispirazioni di Homelook
Foto della sezione Ispirazioni di Homelook

Troviamo anche numerosi esempi che vedono invece come colore primario il giallo, in differenti tonalità che possono spaziare dai suoi toni più caldi a quelli più freddi.

Foto della sezione Ispirazioni di Homelook
Foto della sezione Ispirazioni di Homelook

Sino ad arrivare a tonalità più energiche, come l’arancio che segue. Se si sceglie un colore acceso, è importante che questo venga correttamente inserito nel resto del contesto, scegliendo per il resto dell’arredo e per pavimento e pareti delle tonalità in grado di mantenere armonia all’interno dello spazio, conservandolo sobrio e non eccessivamente ridondante di colore.

Foto di Nomade Architettura e Interior Design
Foto di Nomade Architettura e Interior Design

Sfruttare le proprietà del colore: le pareti

Non è detto che si debba necessariamente utilizzare il colore individuato nei complementi d’arredo. Anzi, un’altra valida alternativa può essere quella di sfruttare le pareti per portare un tocco di allegria e vivacità alla propria dimora. Vediamo, ad esempio, come l’impiego di una carta da parati sui toni caldi del giallo possa rinnovare l’ambiente domestico con gusto e in stile moderno. Strategica è stata la mossa di riprendere il colore in alcuni altri punti della stanza, accoppiandolo ad un mobilio dalle tinte neutre ma tendenti al caldo, sfruttando un parquet che trasmettesse un senso di calore e una parete dirimpetto sui toni del beige.

Non è ad ogni modo strettamente necessario utilizzare una carta da parati: è anche possibile semplicemente tinteggiare la parete in maniera uniforme, una volta individuato il colore desiderato.

Foto della sezione Ispirazioni di Homelook
Foto della sezione Ispirazioni di Homelook
Foto di MOB architects
Foto della sezione Ispirazioni di Homelook

Colori caldi e freddi insieme

E’ possibile all’occorrenza trovare delle situazioni intermedie in grado di trasmettere un senso di modernità e sofisticatezza alla propria dimora. In particolare, numerose proposte di interior design vedono l’uso congiunto di toni blu e gialli, in un connubio in grado di lasciarci senza parole!

Foto di Manuarino
Foto di Manuarino
Foto della sezione Ispirazioni di Homelook
Foto della sezione Ispirazioni di Homelook

In conclusione, non è strettamente necessario individuare un unico colore per arredare casa. L’importante è però saper abbinare con gusto e consapevolezza i colori assieme.

Adesso tocca a voi!

Non vi resta altro che proseguire la vostra ricerca all’interno della sezione Ispirazioni di Homelook, per trovare numerose altre proposte e idee di arredo per dare il benvenuto alla primavera!

Data di pubblicazione :

Ultima modifica:

Articoli simili

Vedi più articoli nella categoria Consigli

Commenti