Quale tipo di illuminazione scegliere per la camera da letto?

La camera da letto è un luogo calmo, nel quale ci si può rilassare dopo una giornata dura e lasciarsi andare tra le braccia di Morfeo, per questo creare un’atmosfera intima è di fondamentale importanza. Si può creare un interno piacevole e accogliente con l’aiuto di mobili imbottiti, dei tessuti morbidi e della luce. Quest’ultima è estremamente importante, una luce calda e soffusa, aiuterà ad alleviare lo stress, ad immergersi nella pace ed a tranquillizzarsi.

Una buona illuminazione riesce a fare miracoli! Oltre al fatto di creare un’atmosfera, riesce anche a migliorare le proporzioni di un interno, sottolineare le linee e il colore. Tutto questo è molto importante nella camera da letto. Come area dedicata al relax dovrebbe calmare lo stato d’animo e portare con sé dei ricordi piacevoli. In fondo, non tutte le mattine sono perfette, ma una bella composizione riesce a migliorare l’umore. Come possiamo incantare con la luce la nostra camera da letto? Sotto troverete qualche consiglio.

Quale lampada da parete scegliere?

Uno degli elementi più importanti dell’interno di una camera da letto spesso è una lampada da parete di stile, di questo ne siamo sicuri! Se delicata e fine possiamo appenderla sopra la parte inferiore del letto oppure nel punto centrale del soffitto. Non a caso abbiamo parlato di una forma leggera, infatti un modello perfetto ammorbidirà e diffonderà delicatamente la luce, non stancando l’occhio. Un’ottima scelta possono, quindi, essere delle lampade a parete con un paralume fatto di materiali leggeri, come per esempio il lino, il cotone oppure in vetro opaco. Oltre a scegliere la lampada che più ti piace devi pensare alla lampadina, che possa diffondere una luce piacevole. Quelle migliori sono quelle che emanano una luce calma e che ricordino la luce del sole. Se ti piace giocare con l’intensità della luce, allora dovresti investire su un regolatore di luminosità. Grazie a questo otterrai l’atmosfera che più ti piace!

Un lampadario starà bene nella camera da letto?

Ad alcuni piace andare oltre ed invece di scegliere una lampada preferiscono un lampadario a più bracci. È un’ottima idea se vuoi dare alla tua composizione quel tocco in più e rompere con lo stile convenzionale dell’interno. Ricorda, però, che dei lampadari grandi andranno bene solamente per delle stanze grandi e alte. Invece, se la nostra camera da letto è bassa e con un’atmosfera intima, c’è il rischio che il lampadario sopraffaccia l’interno. La luce che emana il lampadario può essere direzionale o diffusa. Nella camera da letto la luce migliore da usare è quella diffusa, poiché in questo modo il nostro interno sarà illuminato uniformemente. Scegliendo una lampadina per il lampadario dobbiamo tener conto della sua luminosità. Se hai in piano di di aggiungere un’illuminazione laterale allora conviene usare una lampadina di 35-40W oppure usarne una con un colore caldo di 2700-3200 K.

Quali lampade da notte conviene scegliere per la camera da letto?

Alcune persone non riescono ad immaginarsi la stanza senza un’illuminazione laterale. Sono ancora molto popolari le lampade da tavolo, da posizionare sui tavolini da notte. Scegliendo un modello del genere ricorda che il bordo inferiore dell’abat-jour non deve trovarsi al di sopra dei 50cm dal livello del materasso. In questo modo gli occhi non si sforzerrano durante la tua lettura prima di andare a dormire. Se ti piacciono delle composizioni armoniche ed uniformi, allora bisogna puntare su due modelli di lampade identiche su entrambi i lati del letto. Se, invece, sei un amante delle composizioni eclettiche, allora puoi usare differenti varianti di lampade. Per una lampada da notte dovrebbe bastare una lampadina di 25W e con un’illuminazione neutra.

Quali lampade da parete staranno bene nella tua camera da letto?

Un’altra idea per illuminare l’interno della nostra camera da letto possono essere delle lampade da parete. Spesso piccole e di stile sono perfette per decorare e creare un’atmosfera intima. Oltre al fatto che le lampade da parete danno una luce direzionale stanno anche molto bene nella camera da letto. Ricorda, se punterai la lampada verso l’alto la stanza sarà visualmente più alta. Mentre, invece, se la punterai verso il basso ciò provocherà che il soffitto si abbasserà, ma creerà al tempo stesso un’atmosfera romantica. Delle lampade puntate verso il basso possono anche sostituire le classiche lampade da notte. Questa potrebbe essere un’ottima soluzione per degli interni piccoli, nei quali non c’è spazio per inserire da ambe le parti del letto dei tavolini da notte. Se vuoi giocare con l’atmosfera dell’interno e avere una fonte di luce funzionale, punta su una lampada da parete con una base girevole. Grazie a questo potrai indirizzare la luce come vuoi, usarla per leggere un libro, non affaticando gli occhi, oppure schiacciare un pisolino in penombra. Quali lampadine scegliere? Questo dipende, ma possiamo scegliere delle lampadine tra i 25 e 40W.

Usare due lampade pendenti invece di quelle da parete? Perché no!

Un’alternativa alla moda potrebbe essere l’uso di lampade che pendono su due lunghi fili posizionati su entrambi i lati del letto. I designer d’interni puntano sempre di più su questo tipo di stilizzazione, perché vogliono rendere il look della camera da letto più moderno. Si dà il caso che una soluzione del genere non è affatto banale, poiché in questo modo possiamo risparmiare dello spazio nella stanza. In questo momento sono alla moda le varianti con dei paralumi semplici e geometrici. Ed in questa stagione sono molto popolari i modelli di rame, di metallo e di vetro. Se, alla fine, decidi di utilizzare delle lampade pendenti, ricorda che non devono corrispondere per forza allo stile utilizzato per la lampada principale. L’ecletticismo nell’illuminazione è molto in voga!

O forse una lampada da terra?

Per gli interni delle camere da letto troviamo sempre più delle lampade da terra. Fine e sottili si prensentano molto bene in degli interni ampi. A volte è usata come luce ausiliare, creare nella camera un’atmosfera lirica, mentre altre volte può essere usata per la lettura. Poche persone sanno che le lampade da terra possono cambiare visualmente le proporzioni dell’interno. I modelli con un paralume trasparente, che diffondono bene la luce, faranno in modo che la stanza sembri più grande. Invece, le varianti che diffondono la luce verso il soffitto rendono la stanza più alta. La lampada da terra può stare vicino al letto, oppure può essere accompagnata da una poltrona e un tavolino. Grazie a questo potrai creare un angolo, perfetto per leggere le tue letture preferite. Se, invece, vuoi un modello funzionale, conviene scegliere un modello con braccio mobile, in modo da indirizzare la luce come si vuole.

Lampade alogene o a LED?

Alcuni, invece, di scegliere una classica lampada da soffitto preferiscono un’illuminazione puntata, come quella che offrono gli alogeni. Non c’è niente di strano in questo, poiché questo tipo di illuminazione può essere molto pratica e di effetto. Grazie agli alogeni riuscirai ad illuminare tutti gli angoli dell’interno, come per esempio parte della parete, il tuo quadro preferito o la parte della zona trucco della tua camera da letto. Una volta deciso di comprare delle lampade alogene conviene prestare attenzione non solo sulla loro forza, ma anche sulla parte in cui cade la luce. Le varianti più popolari sono quelle da 60 gradi, ciò provoca che la luce è più distribuita. Alcuni associano le lampadine alogene con una luce molto chiara, che non sta bene nella camera da letto. Dovete sapere che quando scegliamo delle lampade di questo tipo possiamo anche usare dei regolatori di luminosità. Un’altra idea per illuminare la stanza potrebbe essere quella di usare delle moderne strisce a LED. I LED, come le lampade fluorescenti compatte sono delle fonti di luce che permettono il risparmio energetico. Infatti, consumano poca energia, intorno ai 0.6W-0.8W, ma ciò dipende ovviamente dalla tonalità della luce. Un valore fondamentale delle strisce a LED è che possiamo cambiare l’intensità della luce ed anche il colore. Devono, però, essere potenziate con un trasformatore e controllate da uno speciale regolatore RGB. Questo tipo di illuminazione d’effetto si presenterà perfettamente nelle camere da letto nei controsoffitti sospesi oppure decorare il soffitto con delle strisce decorative.

Ogni designer esperto sa che per creare nella camera da letto un’atmosfera intima, bisogna giocare con diverse fonti di luce. Se fatto correttamente puoi unire le lampade pendenti e quelle da parete, le lampade da tavolo con gli alogeni, oppure i lampadari con le strisce a LED. Grazie a queste opzioni hai la possibilità di creare nella tua camera da letto uno spettacolo di luci e ombre, che daranno energia al mattino e solleveranno l’animo la sera.

Data di pubblicazione :

Articoli simili

Vedi più articoli nella categoria Camera da letto

Commenti